X

Tempo di lettura 2 Minuti

NAPOLI – «I tamponi sono in crescita, abbiamo ora 11 laboratori che li trattano e saremo più rapidi, resta però il problema dei reagenti, stiamo provando a ordinarli anche in Russia». Così Antonio Postiglione, capo della direzione generale per la tutela della salute e il coordinamento del sistema sanitario regionale in Campania, spiega la corsa della Regione ad aumentare le diagnosi dei possibili positivi al coronavirus. In tutto la Campania ha fatto finora poco più di 25.000 tamponi seguendo, spiega Postiglione «le linee guida dell’Oms e del Ministero della salute che prevedono i test solo per chi ha sintomi o ha avuto contatti con persone infette. So che alcune regioni hanno allargato la platea in questi giorni e anche noi ci stiamo attivando, ma sempre tenendo quelle linee guida in mente. Ora abbiamo anche una rete di laboratori pubblici e una riserva di strutture private che potremmo usare se la domanda di tamponi crescesse». Postiglione risponde anche sulle polemiche per l’affidamento da parte dell’Istituto Zooprofilattico di Portici delle analisi dei tamponi a un laboratorio esterno: «So che il laboratorio – spiega – ha una convenzione pregressa che dura da anni con lo Zooprofilattico di Portici e dai documenti abbiamo la garanzia che lavorano in modo serio, facendo analisi anche per strutture della Lombardia ». Uno dei temi che la task force regionale in Campania sta affrontando è anche l’assistenza domiciliare, sono molte infatti le persone in isolamento perché magari vengono da altre zone d’Italia o dall’estero e che denunciano di non ricevere mai una chiamata dai medici: «E’ un problema – spiega Postiglione – che riguarda anche lo tsunami a cui è sottoposta la sanità in tutta Italia, ma siamo attenti e le persone che hanno problemi di salute vengono contattate. Le Asl lavorano molto e stiamo lavorando anche per potenziare i dipartimenti di prevenzione, è un terreno su cui ci stiamo impegnando per migliorare».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares