X

Tempo di lettura 1 minuto

NAPOLI – Gli uomini dell’Esercito hanno effettuato oggi la sanificazione del Duomo di Napoli. L’attività ha riguardato tutte le aree della cattedrale partenopea con i prodotti specifici in dotazione all’Esercito ed è stata eseguita dagli uomini dei reparti specializzati nelle sanificazioni.
«L’attività – spiega il capitano Marcello Saraceno, del reggimento logistico Garibaldi – è stata concordata dai comandi superiori su esplicita richiesta del cardinale Crescenzio Sepe che ha voluto fortemente il nostro intervento. Oggi siamo intervenuti con una squadra di disinfettori, personale qualificato con qualifica di operatori di disinfezione. L’attività è volta a tutelare la salute pubblica dei fedeli numerosi e l’interesse contemperato con la preservazione del patrimonio culturale. Seguiremo dopo il duomo con altri santuari e basiliche: andremo alla chiesa del Carmine e poi lunedì al santuario di Capodimonte e poi alla Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia».
Con i militari anche don Enzo Papa, parroco della cattedrale partenopea: «È un’emozione molto bella – afferma – vedere l’esercito in azione qui nel Duomo impegnato per un servizio che riguarda tutti. Questo luogo di culto accoglie non solo i credenti, ma anche i turisti che in questo momento però mancano. La cattedrale è un luogo di accoglienza ed è giusto che come sia posto in condizione di poter accogliere le persone. Vorrei ringraziare l’esercito che mi ha aiutato in un grosso problema».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares