X

Tempo di lettura < 1 minuto

NAPOLI – «In questi dodici mesi i lavoratori hanno avuto la capacità di resistere per sé e per gli altri. E tutto questo anche durante il lockdown, diventando protagonisti di una importante iniziativa di solidarietà, donando il sangue per chi ne aveva bisogno». Lo ha detto il segretario generale
della Uilm Campania, Antonio Accurso, intervenendo alla diretta Facebook «Un anno di lotta, un anno di speranza» organizzata dai lavoratori della Whirlpool di via Argine.
«Sono stati bravi i lavoratori – ha affermato il segretario generale della Fim-Cisl di Napoli, Biagio Trapani – a non cadere in facili depressioni, riuscendo a tenere alta la volontà di andare avanti. Con il coraggio si possono raggiungere obiettivi importanti». «Quella della Whirlpool – secondo il segretario generale della Fiom Cgil di Napoli, Rosario Rappa – è una vertenza durissima. Dobbiamo ringraziare i lavoratori che hanno avuto un ruolo fondamentale nel mantenere aperta questa vertenza. E’ questa una battaglia per difendere un presidio di legalità contro le mafie. Una vertenza che non si può perdere».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares