X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Il discorso riguarda tutta la Regione. Domenico Biancardi parla da presidente dell’Upi Campania dopo aver incontrato gli altri presidenti di Provincia e raccolto le proposte per il Governo sull’ utilizzo delle risorse del Recovery Fund. “Vogliamo dar vita ad un piano unitario, integrato ed utile a tutti”, dice il Biancardi in conferenza stampa nella Sala Grasso annunciando l’incontro di giovedì alle 12 con il presidente il Confindustria, Emilio De Vizia, segretari Cigl, Cisl Uil e Ugl, rispettivamente Franco Fiordellisi, Doriana Buonavita, Luigi Simeone, Costantino Vassiliadis, il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, i delegati dell’ Anci.

L’incontro fa seguito alla riunione con le altre Province promosso da Upi Campania che si è tenuto la scorsa settimana alla Rocca dei Rettori di Benevento. Si punta ad programmazione avviando la fase progettuale per accelerare i tempi di finanziamento. Sei i punti fondamentali elencati da Biancardi: primo, traforo del Partenio per potenziare la mobilità su gomma e su ferro, progetto è condiviso dalle Province di Benevento e Caserta per facilitare collegamenti tra tre macro-aree (400mila abitanti).

Il potenziamento del collegamento ferroviario con Napoli dalla Stazione di Avellino, sfruttando l’attuale tratta fino a Mercato Sen Severino, quindi il collegamento con Bracigliano, Nola-Tufino, tra Tufino e Baiano dove dovrebbe sorgere un hub intermodale (al quale collegare anche la Circumvesuviana da Baiano) per raggiungere poi la Stazione di Napoli e la Valle Caudina attraverso il traforo. E ancora per quanto riguarda l’ambiente, un piano condiviso con la Provincia di Benevento per il monitoraggio delle acque dei fiumi Calore e Sabato per l’intero corso.

Per la Provincia bisogna investire sulle arterie a supporto della Stazione Hirpinia dell’Alta Velocità per garantire collegamenti veloci con lo stazionamento bus a Grottaminarda, il casello autostradale, il resto dei comuni di Ufita e Baronia. Nel confronto di giovedì si discuterà anche dell’ipotesi di recuperare il progetto della Piattaforma Logistica in Valle Ufita.

Infine, Biancardi punta anche ad una programmazione regionale condivisa con le altre Province campane per arrivare a un Sistema Campania, anche al fine di sfruttare le risorse legate alla digitalizzazione, oltre che alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico-culturale locale, partendo dalla programmazione del Sistema Irpinia. Biancardi sottolinea come serva “un piano organico di investimenti che parta dalla digitalizzazione della nostra provincia. Sistema Irpinia può essere uno dei tasselli centrali per lavorare ai servizi. Il Mezzogiono ha dei gap da recuperare rispetto al Nord, il Governo deve comprendere che questo è il momento giusto per rimettere tutto in pari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares