X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

NAPOLI – “De Luca ha la doppia faccia della disgrazia e del fallimento. Con il governo Pd-M5S ha chiuso la Campania senza motivo”. Lo scrive sui social Stefano Caldoro, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Campania.
“Così dicono – prosegue – le carte del Cts finalmente rese pubbliche! Così ha avuto ‘mano libera’ su soldi, appalti e voto di scambio. De Luca ha adottato misure addirittura più restrittive causando il fallimento di imprese e attività economiche, che adesso rischiano di cedere al potere di ricatto della camorra”.


«Se puoi sognarlo, puoi farlo». Cita Walt Disney Matteo Salvini, il leader della Lega, davanti ai suoi sostenitori accorsi sul litorale pisano per il comizio elettorale a sostegno della candidata governatrice Susanna Ceccardi. «In Veneto si può, ma anche in Puglia, Liguria, Marche, Campania e Toscana – ha detto Salvini alla folla – Mandiamoli a casa e ridiamo fiducia ai cittadini». «Se si vince in Toscana non cade il Governo ma è una buona notizia per i toscani – ha detto Salvini – qui si pagano i rifiuti più di tutti, un terzo delle ferrovie vanno ancora a gasolio, sono stati chiusi troppi ospedali quelli che accadrà qua sarà solo una bella notizia, quello che accadrà a Roma lo vedremo».

Gli fa eco Susanna Ceccardi. «Lasciamo alla sinistra la rabbia – ha detto la candidata governatrice del centrodestra – facciamo tutto quello che loro hanno promesso in questi anni, facciamolo per i nostri bambini, per il nostro futuro». Intanto in una nota il consigliere regionale uscente del gruppo misto Francesco Moxedano annuncia: “Sono sempre più convinto che la scelta di non candidarmi alle prossime elezioni regionali da consigliere uscente sia stata giusta e oculata. Allo stesso modo sono certo della giustezza di sostenere con convinzione Giovanni Porcelli al Consiglio regionale e De Luca come presidente”.


“Giovanni – spiega – è una persona leale in questi anni, è stato coerente e competente. Lo spettacolo al quale si sta assistendo per la composizione delle liste è alquanto indecoroso. Vedere tanti candidati oggi in sostegno del presidente De Luca, gli stessi che in questi anni, unitamente a De Magistris, hanno avversato l’azione di governo del presidente è raccapricciante. Non ho sentito nè letto di nessuno che si sia fatto un’autocritica su ciò che, solo pochi mesi fa, dicevano”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares