X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

NAPOLI – «Senza un’alternativa forte la calamita del lanciafiamme è stata abbastanza attrattiva. Mi sarei amareggiato se fossi stato candidato e fossero andati da un’altra parte, ma non essendo io candidato lo trovo legittimo, pur non condividendo la scelta perché io sono politicamente ed eticamente distante da De Luca ».

Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha commentato la decisione dei consiglieri comunali Gaudini e Buono di candidarsi in una lista degli ecologisti a sostegno della candidatura alla presidenza della Regione Campania del governatore uscente, Vincenzo De Luca.

De Magistris ha sottolineato che tali passaggi in prossimità delle elezioni non sono rari «soprattutto se non c’è la capacità di mettere in campo una lista alternativa che allo stato non c’è». Ma l’ex pm non perde le speranze e fissa a lunedì prossimo la dead line. «Vediamo se ci sarà una lista che sia plurale, che abbia la capacità di allargare, con vocazioni ecologiste, ambientaliste, per la tutela dei diritti e della salute. Se dovesse uscire una cosa simile allora potrebbe meritare il voto e probabilmente anche la candidatura di qualcuno che sia vicino».

Rispetto alla tenuta della sua maggioranza de Magistris ha affermato: «Gaudini e Buono sono in maggioranza e continueranno a esserlo. Una cosa sono le elezioni regionali e un’altra è l’amministrazione fino alla fine del mandato e avremo una maggioranza politica solida più di quello che in questo momento si può ipotizzare»

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares