X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Pompei regala una nuova straordinaria scoperta: nei nuovi scavi ripresi all’interno della Regio V è riaffiorato un termopolio perfettamente conservato, con l’immagine di una ninfa marina a cavallo e animali con colori talmente accesi da sembrare tridimensionali.

Nei recipienti di questa antica tavola calda con l’immagine della Nereide a cavallo, già parzialmente scavata nel 2019, sono state ritrovate tracce di alimenti che venivano venduti in strada. Era infatti abitudine dei pompeiani quella di consumare all’aperto cibi e bevande calde.


L’impianto commerciale dove è riaffiorato il termopolio era stato indagato solo in parte l’anno scorso, durante gli interventi del Grande Progetto Pompei per la messa in sicurezza e consolidamento dei fronti di scavo storici. Considerata l’eccezionalità delle decorazioni e per restituire la completa configurazione del locale, ubicato nello slargo all’incrocio tra il vicolo delle Nozze d’argento e il vicolo dei Balconi, si è deciso di portare a termine lo scavo.

“Con un lavoro di squadra, che ha richiesto norme legislative e qualità delle persone, oggi Pompei è indicata nel mondo come un esempio di tutela e gestione, tornando a essere uno dei luoghi più visitati in Italia in cui si fa ricerca, si continua a scavare e si fanno scoperte straordinarie come questa”, ha sottolineato il ministro Dario Franceschini.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares