Salta al contenuto principale

Candidati "impresentabili", dei 14 nel mirino dell'Antimafia ben 7 nella sola Battipaglia

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Sono 14 i candidati segnalati dall'Antimafia per le Comunali del 5 giugno. 7 a Battipaglia: Carmine Fasano, Daniela Minniti, Lucio Carrara, Francesco Procida, Bartolomeo D'Apuzzo, Demetrio Landi e Giuseppe Del Percio. 5 a Roma: 4 nel sesto municipio: Antonio Carone, Domenico Schioppa, Antonio Giugliano e Fernando Vendetti; un unico impresentabile nel consiglio comunale, Mattia Marchetti.

    Due in Calabria: a Scalea Carmelo Bagnato; a San Sostene Alessandro Codispoti.

    In particolare, Alessandro Codispoti, Giuseppe Del Percio e Domenico Schioppa, segnala l'Antimafia, non sono elegibili e quindi dovrebbero dimettersi in caso di elezione. Fernando Vendetti, Mattia Marchetti e Giugliano Antonio, non hanno candidature corrispondenti ai criteri del Codice di autoregolamentazione votato all'unanimità in Antimafia.

    Infine, Demetrio Landi, Bartolomeo D'Apuozzo, Francesco Procida, Lucio Carrara, Daniela Minniti, Carmelo Bagnato, Carone Antonio e Carmine Fasano sono incandidabili in base alla legge Severino.

   "Tutti i 14 "impresentabili" fanno parte di liste civiche, ha detto ancora la Bindi, spiegando che la relazione conclusiva dell'Antimafia è stata approvata all'unanimità da tutta la commissione e lanciando un appello alla politica: "Se si vuole combattere la mafia non ci si può nascondere, bisogna metterci la faccia". La Bindi ha anche evidenziato come in alcuni Comuni i partiti politici non abbiano presentato candidati e in altri ci siano soltanto liste civiche". 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?