Salta al contenuto principale

Pd Avellino, si insedia il Commissario e avverte: per l'unità processo lungo

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Sono stato nominato per svolgere pro-tempore il ruolo di segretario”. Si presenta così Aldo Cennamo a via Tagliamento. Il suo obiettivo non è facile: “Ricreare un clima di armonia, di dialogo. Farlo in un tempo ragionevolmente breve”. Ci sono tutti ad ascoltarlo, dal sindaco Gianluca Festa all’ex senatore Enzo De Luca, dal deputato Umberto Del Basso De Caro a  Livio Petitto, Luca Cipriano seduto accanto a Lello De Stefano, Giuseppe Di Guglielmo, ex segretario dem con Michelangelo Ciarcia, manager dell’Alto Calore. Un percorso che parte dalla ripresa del dialogo tra le diverse forze interne. “Un congresso è il momento più alto per un partito, non una conta. Siamo una comunità politica dobbiamo riflettere sulle cause che hanno portato il Pd irpino in questa situazione di divisione per offrire un terreno sul quale è possibile una ricomposizione tenendo presente che nostri valori e le idealità sono quelle della Costituzione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?