Salta al contenuto principale

Regionali, De Luca in bilico

Campania
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

NAPOLI - Le scelte fatte da Vincenzo De Luca per la sanità in Campania vengono contestate su più fronti. In particolare in Irpinia dove la procedura per le nomine dei direttori generali ha sollevato non poche polemiche. Si teme che i provvedimenti adottati potrebbero essere più in linea con le esigenze del prossimo turno elettorale che operate per merito e competenza. Ma è proprio l’affollarsi dei provvedimenti, dopo una lunga fase di disimpegno, che viene denunciata da quanti ritengono che la posizione dell’ex sindaco di Salerno sia in bilico per le prossime elezioni regionali. A parte i consiglieri regionali del M5s, Ciarambino in testa, che per tutta la legislatura hanno contestato i metodi di governo di De Luca, il fronte delle opposizioni si allarga sempre più. Nel Pd regionale le dichiarazioni del sindaco De Magistris, che si è dichiarato disponibile a correre con il partito di Zingaretti, hanno avuto grande eco. E lo scontro si preannuncia molto duro tra i due rappresentanti dei vertici istituzionali. Non solo De Magistris i candidati pronti a cendere in campo nella coalizione di centrosinistra non sono pochi e tutti temibili. A cominciare dall’ex sindaco di Napoli, Antonio BBassolino, che pur non avendo ancora deciso sul suo futuro politico, si fa notare per i suoi impegni politico-culturali su tutto il territorio regionale. C’è, inoltre, un nuovo protagonismo del centro politico regionale che vedrebbe insieme esponenti molto influenti nella politica della Campania. A cominciare da Ciriaco De Mita, che proprio dalla Campania intende far partire il nuovo soggetto politico, passando per Clemente Mastella che con i circoli diffusi su tutto il territorio intende rilanciare Forza Italia, partito che vede anche Mara Carfagna pronta a misurarsi sul terreno regionale.Ovviamente tutto dipende anche da come evolverà la cris del governo nazionale e il ruolo che avrà la Lega di Salvini anche in Campania. Allo stato il governatore cerca di affrontare soprattutto il problema della composizione delle liste in suo appoggio, tentando di convincere soprattutto gli indecisi. La sua eventuale riconferma appare sempre più in bilico. Aspettando Zingaretti.
   
 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?