X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Vendeva, da casa, scarpe, borse, vestiti delle migliori marche, tutti rigorosamente falsi. Un 23enne salernitano, D.M., aveva allestito un vero e proprio negozio casalingo e, utilizzando un noto social network, pubblicava le foto della merce di volta in volta in vendita, assicurandosi in questo modo un ampio giro di clienti che, attirati dagli annunci puntualmente “postati” online, si recavano presso la sua abitazione per effettuare gli acquisti. L’andirivieni di clienti ha insospettito i Baschi Verdi di Salerno che, dopo le contestazioni agli acquirenti, individuati grazie ad un meticoloso appostamento, hanno fatto irruzione nell’abitazione del ragazzo. Sono stati sequestrati 800 capi di abbigliamento (scarpe, borse, maglie, felpe, ecc.) di noti marchi “autenticamente falsi”. Il cyber falsario è stato denunciato, mentre ai clienti sarà comminata una sanzione amministrativa che può arrivare sino a 7mila euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares