X
<
>

Condividi:

SALERNO – «Ho detto quello che penso sull’uso del contante ma sento il dovere di esprimere la mia solidarietà a tutti i commercialisti d’Italia. Mi auguro che il Governo cambi in primo luogo il linguaggio: parlare di daspo nei confronti dei commercialisti come se fossero degli hooligans è una cosa intollerabile così come è demenziale quello che si è immaginato, cioè di attribuire il Daspo nel caso di irregolarità nelle fatturazioni. Ma non è che i commercialisti debbano sostituirsi alla Guardia di Finanza». A dirlo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, questa mattina a Salerno a margine dell’apertura di uno dei due nuovi Punti Assistenza di Sev Iren, per i propri clienti, uno nella zona orientale della città e l’altro nella storica sede di via  Passaro.
«Se ci sono residui di ideologismo che sconfinano nella idiozia – ha aggiunto il governatore – mi auguro che il Governo corregga queste cose. Non penso che sia obbligatorio perdere ogni settimana 200mila voti, se ne può fare a meno»

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA