X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Salerno – A Positano l’apertura dell’anno scolastico è rinviata a giovedì 24 settembre. Lo stabilisce un’ordinanza firmata oggi da Michele De Lucia, sindaco di una delle città simbolo della Costiera Amalfitana.

Due le ragioni alla base della decisione assunta da De Lucia e contenute nell’ordinanza: la prima è quella relativa alle “problematiche ancora esistenti in materia di distanziamento, di fornitura di banchi monoposto, di test sierologici nonché in materia di trasporto scolastico e trasporto pubblico locale”, la seconda invece è legata alle elezioni del 20 e 21 settembre, quando i cittadini di Positano saranno chiamati ad esprimersi su referendum per il taglio dei parlamentari, sull’elezione del presidente della Regione Campania e il rinnovo del Consiglio regionale, nonché ad eleggere il nuovo sindaco (essendo un comune sotto i 15mila abitanti, a Positano non è previsto l’eventuale turno di ballottaggio).

Le consultazioni elettorali, si legge nell’ordinanza, “determinerebbero necessariamente una pressoché immediata sospensione delle lezioni, atteso che i plessi scolastici sono prevalentemente sede di seggi elettorali, con la conseguente necessità di procedere a una doppia attività di disinfezione e sanificazione i cui costi gravano per lo più sui Comuni”.

Da qui la decisione di far slittare l’inizio delle attività didattiche degli istituti scolastici presenti sul territorio comunale al 24 settembre.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares