Salta al contenuto principale

"Non conta la struttura, ma la storia che porta con se una scuola": l'Amabile va avanti più forte che mai VIDEO

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

Lo stupore, il dispiacere e tutti quei sentimenti che accompagnano un cambiamento, per alunni e docenti dell'Istituto Tecnico Commerciale Luigi Amabile, sono ormai lontani già anni luce.

In poco meno di un mese, nel cuore dell'anno scolastico, una carovana di oltre 900 studenti sono stati costretti a traslocare dalla sede storica di via De Conciliis a via Morelli e Silvati, ex sede dello Scoca, in virtù di un walzer tra strutture scolastiche attuato, per necessità, dalla Provincia di Avellino, proprietario delle sedi di scuola superiore.

La nuova "vita" dell'Amabile è ricominciata in una struttura che giorno dopo giorno già sta entrando nei cuori di tutti. (CLICCA QUI E GUARDA LA FOTOGALLERY)

"Certo nel nostro cuore si sarà sempre spazio per il ricordo di anni indimenticabili passati a via De Conciliis, ma abbiamo voltato pagina e siamo qui più orgogliosi e fieri che mai". Solo le parole cariche della Preside dell'Amabile, Antonella Pappalardo. (CLICCA QUI E GUARDA L'INTERVISTA ALLA DIRIGENTE)

Mercoledì prossimo, 21 dicembre,  studenti e famiglie si ritroveranno a partire dalle ore 16:30 nella nuove sede di via Morelli e Silvati, per festeggiare insieme il Natale.

Tra musica, dolci della tradizione e mercatini tecnologici, si avrà l'opportunità di visitare il nuovo e funzionale edificio dello storico istituto avellinese e di conoscere le opportunità e i vantaggi che offre. Un primo incontro in vista dell'Open day fissato per domenica 15 gennaio.

Intanto come è evidente dalla fotogallery allegata all'articolo, non solo i ragazzi sono perfettamente ambientati, ma sono già funzionali anche aule multimediali e laboratori.

Se si pensa che il trasloco è durato appena due settimane, davvero oggi il nuovo Istituto Amabile appare come un piccolo "miracolo".

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?