Salta al contenuto principale

Qualità della vita, in Campania primo posto per Avellino

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Qualità della vita, balzo in avanti di Avellino. Il capoluogo irpino recupera dodici posizioni e conquista il 90esimo posto a livello nazionale e il primo in Campania. Anche le altre province campane hanno performance positive conl’exploit di Napoli che risale ben 13 gradini della graduatioria nazionale stilata dal “Sole 24 Ore”.

È Milano la vincitrice dell’indagine 2018 sulla vivibilità delle province italiane, giunta alla 29° edizione. Il capoluogo lombardo trascina con sé le altre le province della regione, tutte in miglioramento, ad eccezione di Sondrio e Como. Nella top ten si confermano anche le province dell’arco alpino: miscelando i parametri, da quelli legati alla «Ricchezza e consumi» a quelli di «Cultura e tempo libero», anche quest’anno Bolzano, Aosta, Belluno (la vincitrice 2017) e Trento restano nella parte alta della classifica delle città più vivibili.

In coda alla graduatoria, invece, si ritrova Vibo Valentia, ultima per durata media dei processi e registra anche una delle più basse spese dei Comuni per minori, disabili e anziani. È la quarta volta che compare sul fondo, circondata da numerose province del Sud. Per incontrare una provincia della punta dello Stivale bisogna infatti scendere fino alla 73ª posizione dove c’è Ragusa. Solo dopo si trovano le altre siciliane, calabresi, lucane e campane.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?