Salta al contenuto principale

Viaggio nel profondo Sud, la rassegna cinematografica di Alipergo a Bellizzi

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

La rassegna nasce con l’intento di coinvolgere le persone della nostra frazione, e magari anche della nostra città, attraverso il cinema. Le motivazioni sono molteplici ed i fattori altrettanti, primo tra tutti quello sociale: attraverso la proiezione di film si crea un luogo d’incontro dove potersi rapportare con gli altri, per uno spunto di conversazione o uno scambio di opinioni. Ogni film può suscitare nello spettatore diverse emozioni, alcune piacevoli, altre meno e tutte molto soggettive poiché, come succede anche quando si assiste ad uno spettacolo teatrale, si crea una sorta di empatia con i personaggi e si tende ad immedesimarsi in essi. Ciò che vogliamo cercare di trasmettere attraverso i 4 film che abbiamo scelto è la felicità, o meglio la ricerca di essa. La strada da percorrere per raggiungerla, si sa, non è mai facile, priva di difficoltà e di imprevisti.

Altro filo conduttore della rassegna sono le problematiche presenti nell’Italia Meridionale: tre dei quattro film scelti sono ambientati nel Sud Italia e ci mostrano “senza veli” malavita, droga, difficoltà nel trovare un lavoro ma anche la voglia di emergere dei giovani nonostante le difficoltà. Insomma, anche nelle situazioni peggiori c’è sempre l’altro lato della medaglia, qualcosa di bello, magari piccolo ma significativo che può rendere la vita migliore! Ad accompagnarci in questo nuovo cammino ci saranno degli ospiti d’eccezione: per la prima proiezione (“Indivisibili” - 3 Febbraio) sarà nostra ospite Michela Mancusi, presidente dello ZIA LIDIA SOCIAL CLUB, associazione culturale presente con successo sul nostro territorio da ben 16 anni che fa del cinema, indipendente e non, un fortissimo mezzo sociale. Il 13 Febbraio si continua con il film “La gatta cenerentola”, ispirato all’omonima fiaba di Giambattista Basile e all’opera teatrale di Roberto De Simone, a cui la comunità di Bellizzi Irpino è molto legata per le belle parole che l’autore ha speso sulla tradizionale Zeza. In quell’occasione il direttore artistico della Compagnia Teatro d’Europa Luigi Frasca, con le competenze che lo contraddistinguono, ci parlerà della sua esperienza personale con quest’opera.

Si riprende il 31 Marzo, in occasione del 140esimo anniversario dell’apertura della linea ferroviaria Avellino- Rocchetta Sant’Antonio, con la proiezione del film “Ultima fermata”. Siamo onorati di poter ospitare proprio il regista della pellicola, Gaimbattista Assanti, insieme al presidente dell’associazione in_loco_motivi, Pietro Mitrione, che da anni spende le sue energie per valorizzare questa tratta ferroviaria che attraversa la nostra bella irpinia.

Ultimo film della nostra rassegna, ma non per importanza, “Un posto sicuro” (10 Aprile) che ha come tema rilevante quello ambientale, che a noi membri di Alipergo sta particolarmente a cuore. Saranno nostri ospiti due figure che da sempre cercano di sensibilizzare sul tema ambientale: il prof. Giovanni De Feo, ideatore del metodo “Greenopoli” e vincitore del premio Luisa Minazzi ambientalista dell’anno 2018 e il dott. Maurizio Galasso, esperto in campo ambientale e fondatore del WWF di Avellino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?