Salta al contenuto principale

Scala incontra New York, sinergia artistica e culturale in Costiera nel segno delle "parole e gesti di pace"

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 37 secondi

di Stefano Pignataro
SALERNO - Una sinergia culturale, artistica e fortemente tematica quella che si sintetizzerà nella XVI edizione de  "Scala incontra New York",  rassegna culturale internazionale in programma da venerdì 7 a lunedì 9 settembre 2019 a Scala (Sa),organizzatore dell’evento in collaborazione con la Regione Campania, che “incontra e ospita la metropoli più moderna”. Tema di quest'anno, che verrà enucleato nella tavola rotonda gestita dall’Assogiornalisti Cava de’ Tirreni-Costa d’Amalfi dal titolo "Parole e gesti di pace" previsto per domenica 8 settembre alle ore 18), è il "grande desiderio di pace e armonia presente nel cuore dell'uomo" a cui prenderanno parte illustre personalità del mondo del mondo del giornalismo, dell'attivismo per i diritti umani ed intellettuali come Gino Strada, fondatore di Emergency; Antonio Bottiglieri, presidente SCABEC, Pietrangelo Buttafuoco, scrittore e giornalista; Anna Bisogno, docente di Linguaggio Televisivo all'Università Roma Tre; Gennaro Rispoli, chirurgo, direttore Museo Arti Sanitarie di Napoli; Gerardo Greco, giornalista e conduttore televisivo; Giovanni Allevi, pianista; Andrea Manzi, giornalista, presidente Associazione "Ultimi"; Michele Cinque, direttore Positanonews. " 
Soddisfatto il Primo cittadino Luigi Mansi «Davanti alle parole di odio-dichiara.agli atteggiamenti di rifiuto, al disconoscimento dell’altro, dal cuore della Costiera amalfitana parte un messaggio ricco di speranza, amore e accoglienza. Il riconoscimento della dignità dell’altro è uno dei valori fondanti delle organizzazioni sociali», dichiara il sindaco di Scala Luigi Mansi. Le giornate di Scala sono finalizzate in particolar modo ad un approfondimento sull'interessante tema storico della Letteratura dell'emigrazione, un fenomeno che, dalla seconda metà dell'Ottocento, ha portato via migliaia di italiani verso Le Americhe; La Letteratura ne è stata illustre testimone con una fiorente produzioni di libri, reportage ed opere poetiche che hanno spinto Antonio Corbisiero, giornalista de Il Mattino, a curare scientificamente la Mostra "Salernitani con la valigia", tratta dalla runrica omonima che il quotidiano napoletano ospita sulle sue colonne ogni lunedì'.
Alle 21, in piazza Municipio,è previsto  il concerto “Lake Jazz Orchestra” con la voce di Daniela Bazzan mentre Domenica,, dopo la tavola rotonda,  è prevista una solenne commemorazione al Monumento “Resurrection Day” in ricordo di tutte le vittime delle guerre e delle ingiustizie. E' previstal’esecuzione degli Inni Nazionali Italiano e Americano, il picchetto d’Onore dell’Arma dei Carabinieri e gli interventi del Sindaco di Scala e dei rappresentanti del Governo Italiano e Usa.
Alle 21 Carlo Conti presenta il concerto di Giovanni Allevi e del Piccolo coro dell’Antoniano.
La chiusura è prevista lunedì 9 settembre alle ore ore 18.00 con l’incontro su “Identità Comunità e Territorio”, a cura di Fondazione Symbola, Coldiretti e AnciCampania. Le conclusioni sono affidate ad Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola; Ettore Prandini, presidente Coldiretti. Modera: Padre Enzo Fortunato, Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi.
Nel corso degli anni, numerosi sono stati gli ospiti illustri che hanno presenziato,alla manifestazione negli anni scorsi; si ricordano,  tra gli altri, gli ambasciatori in Italia dei USA, i sindaci di New York,il premio Nobel per la Letteratura Dario Fo ,la poetessa Alda Merini, il tenore  Andrea Bocelli, i cantanti  Lucio Dalla e Fiorella Mannoia,  oltre a numerosi esponenti del governo italiano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?