Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

 E’ morto a Napoli l’avvocato Gerardo Marotta, fondatore e presidente dell’ Istituto italiano per gli studi filosofici, che portò ad assumere rilevanza internazionale. Avrebbe compiuto 90 anni il 26 aprile.
    L”avvocato’, così era conosciuto, era ricoverato nella Clinica Hermitage Capodimonte per le conseguenze di una caduta. “La città perde un grande uomo, stimato in tutto il mondo, soprattutto per la sua instancabile guida dell’Istituto. Io perdo anche un amico. Gerardo era un profondo pensatore libero, un filosofo acuto e sensibile” dice il sindaco Luigi de Magistris.
   Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Gerardo Marotta, fondatore dell’Istituto italiano per gli studi filosofici di Napoli, ricordandone “la passione meridionalista e l’impegno generoso per la diffusione del sapere e la preservazione del patrimonio culturale del Paese”.
    Cordoglio per la scomparsa di Gerardo Marotta viene espresso anche dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. “Un dolore enorme per Napoli e per l’Italia”, sottolinea il premier che ricorda “la generosità e la passione civile di un intellettuale europeo, innamorato del pensiero”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •