Salta al contenuto principale

Il Mas Fest torna ad Avellino e dedica l'edizione al tema delle frontiere

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 44 secondi

Arrivano dal Burkina Faso e da Roma, da Firenze ed Oristano, da Milano e dalle sponde del Mediterraneo. Sono i musicisti e le band che venerdì 24 e sabato 25 giugno animeranno il Parco Santo Spirito per la XII edizione del MasFest, il più importante e longevo Festival della città di Avellino, organizzato dall’associazione culturale Koinè Art Lab.

 

Venerdì 24 giugno, nella splendida location del Parco Santo Spirito, si alterneranno sul palco gli avellinesi «The Exploders Duo». «Stregoni», il progetto di Johnny Mox e Above The Tree realizzato grazie al contributo dei migranti del Centro di Accoglienza di Mercogliano (Avellino) e «Baba Commandat & The Mandingo Band» dal Burkina Faso. Sabato 25 giugno si passeranno il testimone musicale tutte band italiane come Undisco Kidd da Oristano, La Batteria da Roma, Go!Zilla da Firenze e Go Dugong de Milano.

 

La XII edizione del Mas Fest, Musica, Ambiente, Sociale, avrà come concept quello legato al tema tanto drammatico quanto attuale delle “Frontiere” e sarà affrontato e interpretato sia dal punto vista artistico, con precise scelte musicali, sia dal punto di vista sociale, alimentando una riflessione sulla paura della diversità, sui muri e le barriere da oltrepassare e le politiche di accoglienza e di integrazione da mettere in campo.

 

In quest’ottica, la volontà di ospitare sul palco del Santo Spirito il progetto «Stregoni. Il nostro punto di vista sull’integrazione», un vero e proprio laboratorio musicale dal vivo, ideato da Johnny Mox e Above the Tree, e reso possibile grazie alla partecipazione di alcuni dei migranti ospitati nel centro di accoglienza di Mercogliano. Tutti insieme daranno vita a un concerto unico, che muoverà i propri passi partendo proprio al di là del Mediterrano, dove nascono le storie e le musiche degli uomini, delle donne e dei ragazzi che giungono nel nostro Paese, oltrepassando frontiere e barriere in cerca di rifugio.

 

Molte e altre novità sulla XII edizione del Mas Fest saranno illustrate nei prossimi giorni. Per ulteriori informazioni basterà collegarsi sulla pagina Facebook della due giorni di musica, ambiente e sociale, oppure scrivere via email a info@masfest.it.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?