Salta al contenuto principale

Luca Abete aggredito ad Avellino, la verità di Striscia la Notizia

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Striscia la Notizia è tornata ieri sera, durante la trasmissione, sulla vicenda che ha visto protagonista il suo inviato Luca Abete ad Avellino, mostrando il filmato girato dai propri cameramen. Nelle immagini si vede Abete prima tentare una intervista al ministro Giannini, che risponde anche ad alcune domande, poi l’intervento del servizio d’ordine che allontana l’inviato. Spinto fuori dalla sede del convegno, Abete protesta mentre l’operatore filma, poi viene circondato da quelli che dice essere poliziotti in borghese che lo spingono contro una recinzione. Lui lamenta un colpo alla testa contro la barriera di metallo e si rivolge alla telecamera denunciando un’aggressione. Poi, mentre se ne sta andando, viene raggiunto da una persona che egli dice essere il vicequestore aggiunto di Avellino. Le immagini si fanno un pò confuse; il conduttore Ezio Greggio spiega che gli agenti stanno tentando di farsi consegnare le immagini, che Abete è stato colpito alla testa e poi è stato fatto salire in macchina, quindi portato in Questura. Di tutto ciò Striscia trasmette  un’audio in cui si sentono insulti rivolti ad Abete, accusato anche di avere lui messo le mani addosso ad una agente di polizia, versione che conduttore e inviato negano, accusando viceversa gli agenti di comportamenti sopra le righe.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?