X
<
>

Condividi:

”Affido chi ha scritto quegli striscioni nelle mani di Dio affinché possa cambiare il loro cuore”. Così all’Ansa Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, sugli striscioni esposti al’Olimpico.
    ”Ho visto la partita in tv, mi sono sentita ferita da quelle parole, fa male – ha aggiunto – sentire dire cose orribili su un figlio che si è perso”.
   

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA