Salta al contenuto principale

De Cesare  ora è pronto al rilancio

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

AVELLINO - Il campionato 2019/2020 dell’Us Avellino 1912 dovrebbe partire sotto la gestione della Sidigas. È questo quanto emerso durante la giornata di ieri dopo l’udienza che si è svolta al Tribunale di Avellino. L’obiettivo è tutelare il valore economico della società sportiva (stesso discorso per la Scandone, anch'essa facente parte del concordato, poiché all'interno del gruppo di imprese della Sidigas). Da qui la possibile decisione di costruire una rosa con oculatezza sotto il profilo del bilancio, con esborsi ridotti. Salvo colpi scena l’obiettivo principale sarà il mantenimento della categoria. Conferme che arrivano dopo i contatti avvenuti nei giorni scorsi con Salvatore Di Somma, nonostante le smentite di turno. L’ex diess del Benevento nei giorni scorsi avrebbe avuto dei contatti con Mauriello per la costruzione di una rosa composta da giocatori low cost, ma soprattutto con elementi che hanno conquistato la double lo scorso anno. In dubbio la posizione di Giovanni Bucaro. Il tecnico siciliano attende una chiamata, nonostante il silenzio di queste settimana, ma non vi è nulla di certo. Nei giorni scorsi ci sono stati dei contatti con il vulcanico Ezio Capuano reduce dall’avventura sulla panchina del Rieti in Serie C. Il tecnico salernitano accetterebbe di buon grado i lupi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?