Salta al contenuto principale

De Laurentiis confessa: Dissi sì a Ronaldo a Napoli, poi...

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Mendes, in una chiacchierata, disse: 'Prenderesti Ronaldo?'. Io gli ho detto che ero spiazzato, gli avrei detto subito di sì. Poi, riflettendo, gli ho fatto una proposta: avevo bisogno dei primi 250 milioni di fatturato che rappresentano il borderline per noi". Lo ha detto il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, in un'intervista a Radio Kiss Kiss Napoli.

 - "Anche oggi a Melfi, come era già capitato venerdì scorso a Pomigliano, le iniziative di protesta promosse in tema calcistico sono state un clamoroso flop.
    Soltanto 5 dipendenti hanno scioperato su circa 1.700 presenti al primo turno. La percentuale di adesione è stata dello 0,3%".
    Lo afferma un portavoce di Fiat Chrysler Automobiles.
    "E' l'ennesima conferma che i lavoratori di Melfi e Pomigliano - aggiunge - hanno capito perfettamente che si trattava di proteste strumentali promosse da sigle di nessuna rappresentatività reale o da singole persone che avevano come unico scopo quello di farsi pubblicità per fini personali. L'eco che hanno avuto queste agitazioni è stato enormemente sproporzionato rispetto alla realtà dei fatti che caratterizza il rapporto lavoratori-Azienda nei due impianti".
   

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?