Salta al contenuto principale

Tifoso morto dopo Inter-Napoli: l'11 marzo il rito abbreviato per sei ultrà 

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

 Il gup di Milano Carlo Ottone De Marchi ha fissato per il prossimo 11 marzo (ore 9,30), l'udienza di giudizio del processo con rito abbreviato per sei ultra' arrestati con l'accusa principale di rissa aggravata nell'inchiesta sugli scontri del 26 dicembre prima della partita Inter-Napoli, nei quali è morto, dopo essere stato investito, l'ultrà Daniele Belardinelli. Uno dei sei tifosi, Luca Da Ros, ha chiesto di patteggiare la pena. L'istanza accolta dal gup e' stata presentata lo scorso 5 febbraio dai pm di Milano Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri, coordinati dall'aggiunto Letizia Mannella. I tifosi chiamati a comparire sono Simone Tira, Luca Da Ros (che ha chiesto di patteggiare un anno e dieci mesi, ndr), Francesco Baj, Marco Piovella, Alessandro Martinoli e Nino Ciccarelli. Tra le parti offese in questo procedimento, oltre alla moglie e ai genitori di Belardinelli, figurano anche tre tifosi del Napoli (difesi dall'avvocato Emilio Coppola) che durante i violenti scontri di via Novara, a Milano, vennero accoltellati. (ANSA).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?