Salta al contenuto principale

Amarcord rossoblù:
chi è stato in nazionale

Basilicata

Con l'esordio di D'Ambrosio con l'under 21 aumenta la pattuglia degli ex giocatori del Potenza che hanno vestito la maglia della nazionale italiana

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

Danilo D’Ambrosio, nazionale Under 21, ha collezionato dieci presenze con la maglia del Potenza a partire da gennaio 2008. Arrivò in quella sessione di mercato in compartecipazione con la Fiorentina, che poi l’ha riscattato a giugno per girarlo alla Juve Stabia dove il napoletano è definitivamente esploso proponendosi all’attenzione del grande calcio.

Era dai tempi di Emiliano Bigica che un giocatore passato da Potenza non entrava nel giro degli Azzurrini. Il centrocampista barese (primo passaggio in Basilicata nel 1992-’93) debuttò nell’Under di Cesare Maldini nella stagione successiva, quando vestiva la maglia del Bari. Divenne campione d’Europa nel 1994 insieme a Francesco Colonnese (a Potenza dall’89 al ’91), che invece aveva debuttato il 28 aprile 1993 quando era già un calciatore della Cremonese.

Risalgono invece agli anni della serie B gli altri precedenti di passaggio dal rossoblu all’azzurro. Tornano alla mente di tutti i nomi di Agroppi e Boninsegna, arrivati con successo – soprattutto il centravanti – in Nazionale maggiore, ma va registrato anche l’esordio in Under 21 dell’attaccante Pietro Baisi il 23 marzo 1967 (a Potenza nel 1965-’66, poi ceduto al Catania).

Altri giocatori invece hanno compiuto il percorso inverso, arrivando nel capoluogo lucano dopo aver già vestito la maglia della Nazionale. E’ il caso ad esempio di Silvino Bercellino e Franco Battisodo, entrambi a Potenza in cadetteria dopo aver esordito precedentemente con l’Under. Guido Ugolotti nel 1990-’91 (nell’Under addirittura nel 1978) e Raffaele Ametrano (a Potenza nel 2007-’08) avevano un ricordo già sbiadito dell’inno di Mameli quando sono arrivati a queste latitudini. Per l’ex juventino, campione d’Europa nel 1996 sempre con l’Under di Maldini, va ricordata nello stesso anno anche la partecipazione alle Olimpiadi di Atlanta.
(si ringrazia Attilio Oddone)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?