Salta al contenuto principale

Rossano, contro la chiusura del tribunale
iniziano anche lo sciopero della fame

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 32 secondi

ROSSANO - Da domani un avvocato, Mauro Mitidieri, e un rappresentante dell’associazione "Terra e popolo" inizieranno lo sciopero della fame per protestare contro la chiusura del tribunale di Rossano. La protesta contro la chiusura, e l’accorpamento al tribunale di Castrovillari, prosegue da giorni. Oggi davanti all’edificio del tribunale è stata anche esposta una bandiera nera, in segno di lutto. Per evitare il trasloco forzato, il sindaco, Giuseppe Antoniotti, ha dato l’autorizzazione a tenere una festa patronale. La costruzione di un grande palco dovrebbe impedire l’avvicinarsi dei camion che dovrebbero, in questi giorni, trasferire arredi e pratiche cartacee a Castrovillari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?