Salta al contenuto principale

Estorsione e usura, tre arresti a Crotone
Minacce e continue richieste di denaro alla vittima

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

CROTONE - Estorsione aggravata e usura in concorso. Sono queste le accuse mosse nei confronti di tre giovani crotonesi, arrestati dalla squadra Mobile al termine delle indagini. Si tratta di Antonio Foschini, 31 anni; Salvatore Zurlo, 25; Simone Sestito, 35. 

L'operazione è scattata dopo la denuncia presentata lo scorso 15 settembre da un quarantenne per un prestito avuto da Zurlo per un importo di 2.500 euro. A garanzia del prestito, era stato emesso un assegno di alcune migliaia di euro. L'accordo prevedeva, secondo quanto appurato, il versamento di alcune rate mensili e di una maxi rata finale da consegnare proprio a Zurlo.

Dopo il mancato pagamento di alcune rate, Zurlo avrebbe preteso la consegna di un'autovettura del quarantenne, come ulterio garanzia. Quindi sarebbero iniziate le minacce sia rispetto all'incasso dell'assegno precedente sia di trattenere l'automobile.  A quel punto è partita l'attività della polizia, anche per documentare la consegna dei soldi. Quando è arrivato il momento di consegnare il denaro si sono presentati Foschini, Zurlo e Sestito, che sono stati bloccati e tratti in arresto. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?