Salta al contenuto principale

Nuove reti telefoniche pronte
Investimento da due milioni

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

SCARICARE e utilizzare applicazioni di peso “consistente”, accrescere le capacità di relazione a casa, in strada o in azienda per aumentare la fruibilità e la competitività di una città: Matera che, nel 2019 e oltre, svolgerà a pieno titolo il ruolo di capitale europea della cultura.
Una opportunità innovativa, possibile grazie agli investimenti della Telecom con le reti di fibra ottica per le utenze fisse e mobili. Matera è tra le prime città d’Italia a poter vantare infrastrutture telefoniche di nuova generazione che sono già pienamente operative al servizio di cittadini e imprese.
Gli importanti interventi infrastrutturali riguardanti la realizzazione delle reti ultraveloci fissa nella città sono stati illustrati ieri mattina nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Salvatore Adduce, dal responsabile Access Operations Gerardo Leone, Line Basilicata di Telecom Italia e dal dirigente dei rapporti con gli enti locali Fabio Ruggeri.
“Questa rete ultraveloce – ha detto il sindaco – consente alla città di essere all’altezza di altri centri urbani, grazie alle novità tecnologiche, scaturite dalla collaborazione con la Telecom”.
La società di telefonia, infatti, ha fatto importanti investimenti, oltre 2 milioni di Euro, che ha portato immediatamente alle attività di scavo e di posa (di 50 chilometri), minimizzando sia i tempi d’intervento sia i relativi costi e l’impatto sulla città. Alla fibra ottica sono state collegate 13.000 unità immobiliari, con una copertura del 63 per cento della popolazione, che raggiungerà il 95 per cento entro l’anno.
La disponibilità dei servizi a fibra ottica, che raggiunge i 30 megabit, consente di utilizzare applicazione di diversa tipologia dall’audiovisivo e delle categorie business. “Lo sviluppo delle infrastrutture – ha detto Ruggeri – avviene quando c’è una collaborazione fra istituzioni privati e istituzioni pubbliche”. Con la posa di cavi a tecnologia innovativa, che pongono Matera tra le città meglio servita per i servizi ultrabroadband, anche gli utenti di telefonia mobile possono utilizzare il 4G Plus di Tim che copre il 100 per cento della popolazione. È stato infatti lanciato recentemente il nuovo servizio 4G Plus di TIM, la tecnologia LTE Advanced che consente di raggiungere velocità reali di trasmissione pari a circa il doppio di quelle attualmente disponibili.
Gli investimenti di Telecom copriranno a breve anche i versanti finora non coperti dei rioni Sassi e le contrade. “L’investimento - ha detto Gerardo Leone -è il risultato della proficua collaborazione con il Comune di Matera e che consentirà alla Città dei Sassi e a quanti la visiteranno di utilizzare le notevoli potenzialità e i servizi di una rete moderna e innovativa”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?