Salta al contenuto principale

Aggredito con spranghe e catene
mentre è agli arresti domiciliari

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

CROTONE - Sembrano non finire mai le vicende che vedono coinvolto Antonio Rizza, di 60 anni, già accusato di avere gettato acido muriatico contro il volto di un cittadino polacco di 56 anni (LEGGI) e per questo agli arresti domiciliari a Crotone. Nella serata di ieri, tre uomini travisati e armati di spranghe e catene si sono introdotti all’interno dell’abitazione dove Rizza si trovava agli arresti e lo hanno aggredito selvaggiamente procurandogli profonde lesioni multiple.

All’arrivo dei Carabinieri avvisati telefonicamente, i tre aggressori si erano già dileguati senza lasciare tracce. Rizza, invece, è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone, dove è tuttora ricoverato con una prognosi di 30 giorni.

Sull’accaduto indagano i Carabinieri della Compagnia di Crotone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?