Salta al contenuto principale

Dal 2012 l’iniziativa Benvenuto Mi Fra’
Concerto benefico: «È accoglienza umana»

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 7 secondi

«Al di là dei discorsi sulla liceità di accogliere ragazzi o addirittura famiglie di extra-comunitari ambulanti nei giorni che la città dedica a festeggiare San Gerardo, esiste la problematica legata “all’accoglienza umana” che queste persone purtroppo non sempre ricevono». È questa la premessa da cui si muove l’iniziativa dell’associazione Io Potentino che ormai da anni festeggia il patrono tarando le proprie celebrazioni su sorriso e solidarietà. Tra le varie iniziative con cui Io Potentino partecipa alla costruzione del calendario dei festeggiamenti, c’è Benvenuto Mi Fra’.
Il progetto è nato nel 2012 e negli anni è diventato un modello di partecipazione alla festa per tutti, ma proprio tutti, anche simbolicamente.

In quattro anni sono state organizzati serate di intrattenimento, spettacoli teatrali e video poi diffusi online proprio per raccogliere contributi economici utili all’acquisto di kit-ristoro da distribuire durante la mattina del 30 maggio agli ambulanti stanziatisi nel centro storico della città.

Dal 2012 al 2014 sono stati acquistati e distribuiti circa 770 kit contenenti ciascuno latte, biscotti, tonno, succhi di frutta. «Un numero importante - spiega Valentina Loponte, dell’associazione - ma che ovviamente non basta dato il sempre crescente numero di ragazzi che arrivano in città nei giorni della festa».

Il progetto si inserisce nel dibattito legato ai flussi di migranti che approdano in città. «Nonostante il parere di molti, questo piccolo gesto ha riscosso il pieno consenso degli ambulanti extra-comunitari stessi che mai hanno lesinato sorrisi e ringraziamenti per quel che di certo non cambia la loro situazione, ma li fa sentire più accolti in una realtà temporanea si, ma spesso ostica».
L’edizione 2015 di Benvenuto Mi Frà si svolgerà presso l’auditorium del Conservatorio Gesualdo da Venosa: appuntamento il 24 maggio alle ore 21.30, con una serata tributo a Pino Daniele. Sul palco si esibiranno 14 musicisti lucani che, da mesi, portano avanti il loro progetto “Pino a Metà” raccogliendo grandi consensi da parte del pubblico. Il ricavato della serata sarà ovviamente devoluto all’acquisto dei generi alimentari.

«Alla distribuzione il giorno 30 maggio sono invitati tutti coloro i quali vogliano dare una mano sincera e silenziosa - prosegue Loponte - Chi vorrà potrà contattare l’associazione Io Potentino e dare la propria disponibilità». Gli ultimi biglietti per la serata, sono disponibili contattando l’associazione Io Potentino via email a comunicazione@iopotentino.it oppure al numero 347.6185030.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?