X
<
>

Il comune di Bari

Tempo di lettura 2 Minuti

Cosa prevede l’avviso del Comune

Il Comune di Bari ha pubblicato il bando per l’assegnazione alle famiglie di un buono scuola, relativo all’anno scolastico 2021-2022, a copertura parziale delle rette di frequenza presso le scuole dell’infanzia paritarie convenzionate ubicate nel Comune pugliese.

I presupposti per l’accesso

I beneficiari devono rientrare nelle seguenti condizioni di ammissibilità:
1) adesione, da parte della scuola dell’infanzia paritaria privata convenzionata scelta dalla famiglia, al protocollo d’intesa con l’ente locale;
2) residenza nel Comune di Bari;
3) reddito Isee compreso tra 0 e 25 mila euro. È richiesto l’Isee minorenni per i minori figli di genitori separati.

I beneficiari dell’intervento

Sono destinatarie dell’intervento 347 famiglie rientranti nella graduatoria. Per usufruire del buono gli alunni devono avere una data di nascita compresa tra il 1° gennaio 2016 e il 30 aprile 2019. Sarà riconosciuta priorità alle famiglie con entrambi i genitori inoccupati o a quelle inserite nelle liste di attesa delle scuole dell’infanzia statali o comunali.

L’importo del buono

Il valore massimo di ciascun buono scuola non potrà essere superiore a 600 euro complessivi per l’intero anno scolastico 2021-2022. Il buono scuola è erogato dal Comune direttamente alle strutture convenzionate e non può avere destinazione diversa da quella per la quale è finalizzato.
Il contributo è corrisposto a copertura parziale delle rette di frequenza, con la conseguenza che la scuola convenzionata potrà chiedere alla famiglia la differenza tra l’importo della retta prevista e la somma erogata dal Comune.

Presentazione delle istanze scadenza

La domanda di richiesta del buono scuola, deve essere compilata utilizzando esclusivamente il modulo allegato all’avviso.

L’istanza, sottoscritta da uno dei genitori, dovrà essere presentata all’indirizzo di posta elettronica certificata [email protected] ovvero consegnata direttamente al Comune. Alle domande devono essere allegate, a pena di esclusione, una copia di un documento di identità e l’attestazione Isee in corso di validità. La scadenza del termine è fissata per il 15 ottobre 2021.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA