X
<
>

La sede dell'Ema

Tempo di lettura < 1 minuto

BRUXELLES (BELGIO) – L’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha dato il via libera al vaccino di Moderna contro il Covid-19. Si tratta del secondo che l’Ema ha autorizzato, dopo quello Pfizer-Biontech.

«Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA – si legge in una nota – ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino e ha raccomandato la concessione di un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionale formale da parte della Commissione europea. Ciò garantirà ai cittadini dell’UE che il vaccino soddisfi gli standard dell’UE e che vengano messe in atto le salvaguardie, i controlli e gli obblighi per sostenere le campagne di vaccinazione a livello UE».

«Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l’attuale emergenza», ha affermato Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Ema. «È una testimonianza degli sforzi e dell’impegno di tutte le parti coinvolte a poco meno di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall’OMS», ha aggiunto.

«La sfida è ancora dura, ma quello di oggi è un altro importante passo avanti contro il virus», commenta il ministro della Salute, Roberto Speranza.

La Commissione Tecnico Scientifica di AIFA si riunirà giovedì 7 gennaio 2020 per esaminare il dossier sull’autorizzazione all’immissione in commercio del vaccino in Italia e definire le modalità di utilizzo nel Servizio Sanitario Nazionale.

In collaborazione con Italpress

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares