Salta al contenuto principale

Tu sei qui

Le due Italie

Leggi tutte le notizie sull'argomento

Elementi visualizzati in questa pagina: da 1 a 16 su un totale di 51
di ANTONIO MARINI
La concorrenza sleale di una bella fetta delle partecipate pubbliche nei confronti delle aziende private è smaccata.
0 23 Mag. 2019 Leggi
di CLAUDIO DI DONATO
Le nuove Gepi del terzo millennio. Il modello dell’ex carrozzone pubblico che rilevava aziende decotte è è la nuova moda dalle regioni del Nord che staccano assegni e versano contributi di miliardi di euro per sistemare gestioni disastrose delle aziende partecipate.
0 22 Mag. 2019 Leggi
di ANTONIO MARINI
In Italia il numero simbolo delle partecipate pubbliche è il 47, morto che parla. Gli ultimi governi le danno ormai per defunte. Ma in realtà non sono solo vive e vegete ma si moltiplicano e si trasformano in un esercito di zombie sempre pronto a divorare i soldi dei contribuenti.
0 21 Mag. 2019 Leggi
di ANTONIO ANASTASI
«Bisogna pilotarla questa qua». L'eccezione che conferma la regola è costituita dal fatto che l'inesperta neoassunta in Amga, l'azienda municipalizzata con il 65 per cento in mano al Comune di Legnano, ancora non sa come funziona il sistema.
0 18 Mag. 2019 Leggi
di CLAUDIO MARINCOLA
Sembrano lontani anni luce i tempi in cui le comunità montane incassavano 150 milioni di euro l’anno per “la valorizzazione del territorio”. Stipendiavano 4500 dipendenti anche se in alcuni casi si scoprì che i loro uffici erano 40 metri sul livello del mare.
0 17 Mag. 2019 Leggi
di CLAUDIO DI DONATO
Misteriose coincidenze o un vero e proprio giallo. È quello che ruota intorno allo scandalo delle risorse per gli asili nido, portato all’attenzione dell’opinione pubblica da questo giornale.
0 16 Mag. 2019 Leggi
di SIMONE DI MEO
Avrebbe provato a modificare il suo account di Facebook, Armando Del Re, il 28enne, considerato dagli inquirenti l’autore della sparatoria avvenuta il 3 maggio scorso, in Piazza Nazionale.
0 13 Mag. 2019 Leggi
di CLAUDIO MARINCOLA
C’è chi guardando nella sfera di cristallo sogna un’Italia a due velocità, con contratti e stipendi diversi.  Con insegnanti e personale non docente assunto direttamente dalle regioni. E ‘un disegno geopolitico che potrebbe prendere forma molto presto. I prossimi giorni saranno cruciali.
0 12 Mag. 2019 Leggi
di CLAUDIO DI DONATO
Le Ferrovie dello Stato accelerano gli investimenti destinati al Sud. Il piano svelato dal vertice dell’azienda alla presenza del premier Giuseppe Conte e dei ministri Giovanni Tria e Danilo Toninelli rappresenta una parziale svolta rispetto agli ultimi decenni.
0 11 Mag. 2019 Leggi
di ANTONIO ANASTASI
La “rete Tatarella” a Milano. Il “sistema Varese” del ras locale di Forza Italia Gioacchino Caianiello.
0 09 Mag. 2019 Leggi
di LAURA SALA
L’Italia cresce poco e sempre meno. L’obiettivo di ridurre il gap con la media europea si allontana, sembra ormai praticamente irraggiungibile.
0 08 Mag. 2019 Leggi
di FRANCESCO VIVIANO
«Quello che ho visto e sentito dire dal figlio del camorrista Rosario Piccirillo, Antonio, 23 anni, che ama il padre ma che si dissocia dalla Camorra, che definisce una “montagna di merda” e, che fa pagare ai loro figli la loro condizione di camorristi, ndranghetisti, mafiosi, è una cosa emoziona
0 07 Mag. 2019 Leggi
di CLAUDIO MARINCOLA
C’era una volta il ragazzo di Calabria che correva nei campi di granturco, ma per le gare doveva trasferirsi al Nord. E c’è ancora. Anche se dal capolavoro di Comencini sono passati più di trent’anni.
0 06 Mag. 2019 Leggi