X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

ROMA – A gennaio, secondo i dati del Dipartimento delle Finanze, le entrate tributarie e contributive mostrano nel complesso una diminuzione di 3.767 milioni (-5,8%) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Le entrate tributarie evidenziano una flessione pari a -2.017 milioni (-5,3%) rispetto allo stesso periodo del 2020. Tra le imposte dirette, il gettito Irpef si è attestato a 24.690 milioni (-74 milioni, -0,3%).

L’Ires è stata pari a 154 milioni (-141 milioni, -47,8%). Tra le imposte indirette, le entrate Iva ammontano a 5.841 milioni (-473 milioni, pari a -7,5%). Le entrate di lotto e lotterie ammontano a 836 milioni registrando una flessione pari a 399 milioni (-32,3%). Gli incassi contributivi sono risultati pari a 24.492 milioni, in diminuzione di 1.750 milioni (-6,7%) rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Le entrate contributive dell’Inps ammontano a 23.695 milioni, in calo di 1.733 milioni rispetto al 2020 (-6,8%). I premi assicurativi dell’Inail ammontano a 71 milioni, in diminuzione del 15,5% rispetto al corrispondente periodo del 2020.

In collaborazione con Italpress


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA