X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

RIMINI – «La stagione della risposta all’emergenza Covid è stata una stagione di rivincita per l’Europa. In appena dieci mesi l’Ue ha preso decisioni che non era stata in grado di prendere nei dieci anni precedenti».

Lo ha detto il commissario europeo per gli Affari Economici Paolo Gentiloni nel corso del suo intervento al Meeting di Rimini.

«Il ritorno in campo dell’Ue è stata provocata dalla crisi – ha aggiunto -. Non è stato facile e non sono mancate difficoltà, contrasti e divisioni tra gli stati membri, tuttavia si può dire che grazie a questa reazione l’idea di Europa è tornata centrale. Ora il punto è quello di riuscire a mantenere questa promessa che dipende dalla qualità delle nostre risposte e dalla capacità di utilizzare al meglio questa massa di risorse senza precedenti».

«Sostenibilità, inclusione e innovazione sono le uniche ispirazioni alle quali sarà finalizzata l’azione della Commissione Europea per suggerire, coordinare e correggere le politiche nazionali per la ripresa», ha sottolineato Gentiloni, che ha concluso: «Non nascondiamoci, questa sfida riguarda tutti i Paesi europei, ma con un’attenzione particolare sul nostro, da come andrà l’utilizzo delle risorse dipenderà il successo di questa operazione: l’Italia è il Paese che in termini assoluti riceverà più soldi e questa è una sfida non solo per Roma ma anche per Bruxelles».

In collaborazione con Italpress

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares