X
<
>

Sergio Perroni

Tempo di lettura < 1 minuto

Prendiamo un punto nell’infinito, diceva Leo Longanesi, facendo il verso agli insegnanti quando – col gessetto – lo collocavano sulla lavagna. E l’Infinito – quello di Giacomo Leopardi – oggi torna nella Piazzuola del Sabato del Villaggio, a Recanati, con 2.800 studenti che da quell’ultimo orizzonte, a voce, canteranno un mare sovrumano tutto di silenzio.

Ma uno che poi ci sale su quel punto, nell’infinito, anche ad aspettare in eterno lo trova il modo di fermare il proiettile con cui s’è tolto la vita Sergio Claudio Perroni, prendere insomma quel bossolo, metterselo in tasca e lì – dolcemente – farlo naufragare?


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. 
Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. 
Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.


COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA