X
<
>

Mattia Santori

Tempo di lettura < 1 minuto

Mattia Santori, il segretario nazionale delle Sardine, sveglia in molti il ricordo di un altro bel giovane dotato di carisma: Alessandro Di Battista. Una differenza di sostanza tra i due c’è: Di Battista, tra i leader del M5S, non ha mai avuto il sostegno del cucuzzaro tivù e giornali.

E neppure adesso – con Beppe Grillo succube del Pd – lo ha avuto perché Di Battista non appoggia il Giuseppi che tanto piace alla gente che piace. Sardine comprese. Ed ecco la differenza: il Dibba è l’irriducibile, il Mattia, invece, è un riducibile riconducibile. A doppio filo col regime.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares