X

Tempo di lettura < 1 minuto

VACANZE di Natale in Sicilia. Pranzo in villa. I ragazzini sciamano tra il giardino e la sontuosa piscina coperta. Si chiacchiera. La discussione volge in politica. Pomeriggio di cinema per tutti. Tutti da Checco Zalone. La padrona di casa, bella e chic, sentenzia: “Lo facciamo contro Salvini, ‘sto razzista…”. Tutti annuiscono eccetto un signore e una signora che ne approfittano per andare dai loro bambini. Incontrano il figlio della cuoca e del cameriere tutto fare. Sta guardando gli altri tuffarsi. “E tu non lo fai il bagno?”, gli domandano. “No”, risponde Amir – è il suo nome, è tunisino – “la padrona non vuole”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares