X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Lo so, storcerete tutti il naso, sia i buoni che i cattivi ma quando Carlo Calenda, che è buono, su Fca e il prestito con garanzie pubbliche dice una cosa così – “Se lo paghino gli Agnelli rinunciando al dividendo da 5,5 miliardi, ora basta!” – non è forse l’aggiornamento del famoso telegramma al prefetto di Torino dove il capo del governo, oltretutto capo dei cattivi, intimando un doveroso altolà, diceva “fate sapere al senatore Agnelli che in Italia la macchina è al servizio dell’operaio e non l’operaio al servizio della macchina”?


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares