X

Il premier Giuseppe Conte

Tempo di lettura < 1 minuto

Un “modello Prodi” per Conte: l’alleanza strutturata col Pd dove il Giuseppi è il candidato leader. C’è anche un “modello Monti” per Conte. Un partito tutto suo, oppure, iscriversi direttamente alla segreteria nazionale del M5S e portare la lista grillina al 30 per cento ma quel che conta nella storia di Conte è di averne tanto di quel sole in tasca, d’aver superato in successo perfino il Berlusconi dei tempi migliori. E c’è da vederla tutta, allora, l’opposizione costruttiva di Forza Italia. Tempo che il principale se ne renda conto e glielo dà lui il “modello Silvio” a tutti. Li licenzia.

  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares