X
<
>

Una scheda elettorale

Tempo di lettura < 1 minuto

Ricapitolando, dice l’inesorabile Giuseppe Alberto Falci nelle sue note politiche: “Se ne riparla a settembre della legge elettorale, della legge sulla omotransfobia e dei famosi correttivi per attutire il taglio dei parlamentari”. Spietato cronista, domanda: “Settembre è ancora di trenta giorni?”. C’è anche la riforma dello sport a settembre, stessa cosa – non sia mai – il Recovery, quindi i decreti sicurezza, insomma: tutto spostato a settembre. L’unica risposta Falci può averla da Peppino Gagliardi: “Settembre poi verrà, ma senza sole/E forse un altro governo nascerà”. Ops, “…un altro amore!”

  •  
  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares