X
<
>

Luigi Di Maio e Beppe Grillo

Tempo di lettura < 1 minuto

Far inghiottire agli attivisti del M5S l’accordo col Pd – il partito del sistema – è cosa difficile assai nei territori. Non a caso in Puglia, dove è vivace il nocciolo genuino dei Cinquestelle, è complicato mettere sotto al tappeto questioni pungenti quali il gasdotto o Ilva. E gli attivisti, infatti, dicono no. Cosa ben diversa è Roma dove, al contrario, è facile assaporare “l’evoluzione”. Gli oltre duecento parlamentari grillini restano aggrappati al Pd, il partito-Stato, il partito unico del Potere. Foderati di sartoria, satolli di bucatini, sono fedeli alla meta: farsela tutta la legislatura.

  •  
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares