X
<
>

Viktor Orban

Tempo di lettura < 1 minuto

Ungheria sotto attacco per il caso dei giornalisti spiati. L’UE pretende chiarezza da Viktor Orban. “Inaccettabile, contro ogni regola” dice la baronessa Ursula von der Leyen a proposito del Pegasus, ovvero il software israeliano attraverso cui il primo ministro ungherese traccia parole, opere e omissioni di migliaia di giornalisti. La presidente della Commissione UE ha proprio ragione. A Budapest dovrebbero fare come si fa per esempio in Italia dove specialmente nel giornalismo – e soprattutto in quello “autorevole” – c’è scialo di libertà. Ma evitando accuratamente di essere uomini liberi.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. 
Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. 
Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA