X
<
>

Due bicchieri di amaro

Tempo di lettura < 1 minuto

L’abito fa il monaco, figurarsi l’etichetta. E cosa di peggio può accadere se dall’Amaro Averna – fondamento di stile ancorché di poetica – per volontà dei nuovi proprietari, ossia Campari, sparisce la località che ne determina lo specialissimo genius per un generico e annacquante “siciliano”? Come minimo s’irritano i Santi Numi. Sull’etichetta si deve scrivere Caltanissetta – ripetiamo: Cal-ta-nis-set-ta – perché poi, andando alle corte, dove volete che sia la struggente Nissa? Solo là dove sorge il sogno, il sogno di un valzer: nelle campagne di Caltanissetta.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA