X
<
>

Lino Banfi nello spot della Tim

Condividi:

Cose di pazzi. Il Moige, ovvero “Movimento Italiano Genitori”, impone a Tim Vision la cancellazione del “porca puttena” di Lino Banfi nello spot pubblicitario considerandolo “volgare e inadatto ai minori”. Secondo questi validi sostenitori della morale, una programmazione televisiva degradata qual è quella italiana, in special modo quella post-prandiale della Rai, concentrata nella pedagogia de-virilizzante, va a finire che il problema adesso è “la porca” e “la puttena”, ossia, i fondamentali di una sana educazione sentimentale. Ebbene, sì: sono cose di pazzi. E ci meritiamo l’estinzione.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA