X
<
>

Un vaccino contro il Covid-19

Condividi:

La proroga. Il 31 dicembre scade lo stato di emergenza ma nel frattempo – ancora prima della terza dose di vaccino – arriva la quarta ondata. Il virus scala i grafici dei contagi, l’allarme s’alza di decibel e ci si prepara in vista della mobilitazione totale. Non più – non sia mai – tempeste d’acciaio, bensì mascherine, distanziamento e siringhe. L’epoca dell’arbeiter, per dirla con le suggestioni jungeriane, cede all’avvento dell’uomo paziente. Magnifica la suggestione proposta da Bonifacio Castellane su La Verita: “Paziente”. Da cittadini siamo stati derubricati al rango di “Pazienti”. Un qualcosa di affine alla condizione del cornuto contento. Condizione epocale va da sé. Ps e sulla proroga si parrà della nobilitate del governo tutto.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA