X
<
>

Aurora Ramazzotti

Tempo di lettura 5 Minuti

Aurora Ramazzotti, la figlia 23enne di Michelle Hunziker e Eros Ramazzotti a parte qualche incursione in programmi per un pubblico giovane come XFactor, non ha intrapreso la carriera della mamma conduttrice né quella di cantante come il padre, ma ultimamente è letteralmente esplosa come influencer: cioè come personaggio mediatico capace di influenzare i comportamenti e le scelte delle persone, grazie ai social. Anche se la giovane figlia d’arte non utilizza il suo ascendente per vendere prodotti commerciali, ma per promuovere, magari, sé stessa. «Mi piace pensare di aver creato un palinsesto su una piattaforma: se sono fonte di intrattenimento sono contenta, se lo sono di ispirazione ancora meglio», ha spiegato lei di recente.

La Ramazzotti ha conquistato la rete con un post, shock per l’estetismo esasperato di Instagram, in cui ha mostrato senza filtri il suo viso colpito dall’acne. Una foto che le ha scattato il fidanzato Goffredo. Nel lungo post a corredo della foto ha scritto: «…Sfrutterò questa stessa piattaforma che sa di perfezione per ricordarci che la perfezione non solo non esiste, ma non è neanche bella. Siamo belli noi, con le nostre cicatrici, e anche se sembra tutto un po’ cliché, a questo punto non c’è cosa a cui credo di più». L’immagine ha ricevuto in poco tempo migliaia di like, è stato ripreso da tutti i media e il suo profilo ha raggiunto il traguardo dei due milioni di followers.
Chiaramente il post di Aurora contro i modelli estetici imposti dai social media non è una novità, il dibattito è ampio e arriva da lontano. Il successo quindi è dovuto al contesto, al “plot narrativo” della Ramazzotti, che tanto attrae il pubblico.

È figlia di Michelle Hunziker, ideale di bellezza praticamente irraggiungibile: la locandina dell’intimo Roberta con il suo lato B del 1995 ha fatto storia e ancora adesso a 43 anni, la conduttrice svizzera appare radiosa, inscalfibile dal tempo. Suo padre Eros Ramazzotti, pop star, nato ai bordi di periferia, ribelle e romantico. Idolo dei ragazzi degli anni Ottanta, era considerato anche lui un sex symbol. La Hunziker dopo Eros ha sposato Tomaso Trussardi, rampollo del marchio di moda, da cui ha avuto due biondissime bimbe. Eros dal canto suo, ha avuto altri due figli dalla bellona Marica Pellegrinelli. Una famiglia allargata di belli ricchi e famosi costantemente narrata nelle sue virtù sui social, dove Aurora spicca fatalmente per la sua normalità. «Io sono normale: non sono brutta, come mi dicono molti haters, ma non sarò mai nemmeno una figa», ha messo in chiaro lei. Normale: una ragazza carina con un po’ di ciccia e brufoli proprio come tanti comuni mortali, come i followers che spiano dal buco della serratura queste vite che appaiono irraggiungibili.

La giovane ha dovuto lavorare parecchio per reggere il confronto con la perfezione, una vita a combattere per essere all’altezza, con i media sempre pronti a sottolineare quella beffarda distanza estetica, a diffidare dei sui talenti per l’ equazione: se sei “figlia di” necessariamente sei raccomandata. Quando nel 2015 viene chiamata da Sky a presentare la fascia pomeridiana di X-Factor, piovono le critiche. Eros esplode sui social: «Noi ci siamo fatti il mazzo per arrivare dove siamo e non abbiamo rubato, ripeto rubato, nulla a nessuno e tantomeno ucciso. Smettetela di nascondervi dietro un falso nome a sparare sentenze anche molto offensive nei confronti di chi ha più possibilità e che verosimilmente ve le dimostrerà alla grande, sbugiardandovi alla prima occasione». Lei, del resto ormai ai pregiudizi ci è abituata. «Sono sempre stata esposta alle critiche alla ennesima potenza. Non ero mai abbastanza bella, abbastanza brava, abbastanza magra…», ha raccontato in una recente intervista. A quattordici anni, fu paparazzata al mare in costume accanto a sua madre e i commenti furono impietosi.

«Questa cosa ha inciso indelebilmente sulla mia crescita, e non auguro a nessuno di passare quello che ho passato io», ha ricordato dolorosamente Aurora. Oggi ad affondare il coltello sono gli haters sui social: «Tua mamma così bella tuo padre bello i tuoi fratelli bellissimi tu così brutta». È stato il commento a cui lei ha voluto replicare: «Meglio brutti fuori o brutti dentro?», ma basta un’occhiata al suo profilo per rendersi conto che degli insulti arrivano puntuali ad ogni scatto pubblicato: nascimento.mikarla: «Brutta, ha dei tratti senza senso e gusto».

quichly: «Posso dirti una cosa ? Vuoi essere come tua madre ma purtroppo di lei hai solo il taglio degli occhi ..sei stempiata e bassa ..fai la simpaticona copiando mamma ma si vede che è sforzato. Quindi ti consiglio di essere te stessa ..» Thepanter10877: «Bruttona». f_rancesca: «E lavora pure in televisione». rocio.ramoshotmail.it: «Altro che sorelline Trussardi…BRUTTA!». Sempre rocio.ramoshotmail: «Proprio brutta». Tanto per citarne alcuni. Gli attacchi degli haters sono paradossalmente un altro punto di forza di Aurora, l’hanno fortificata, resa ancora più amata dalle decine di migliaia di followers che la sostengono: Renesmhe: «Non lasciarti influenzare dalle parole banali di certe piccole persone, pochi personaggi in vista possono vantare la tua autenticità. Abbiamo bisogno di donne come te libere da ogni modello». Eh già, perché Aurora ha voluto affrancarsi dallo sguardo e dal giudizio degli altri e della sua campagna di liberazione ne ha fatto un vessillo. Si gode i suoi privilegi e nello stesso tempo ha trovato il coraggio di mostrarsi nelle sue fragilità e inadeguatezze ma piena di amor proprio.

Nel post della foto con i brufoli, aveva scritto anche: «Condividere il bello è giusto e lo sarebbe ancor di più se non fosse un mondo un po’ contorto in cui tutti fanno a gara con gli altri. Anche io gioco la mia parte ma cerco sempre di farlo mantenendo quella componente di verità perché altrimenti non sarei fedele a me stessa. E poi non mi piace fingere di essere qualcuno che non sono.

Troverò sempre assurdo che qualcuno possa anche lontanamente ispirarsi proprio a me che sono un disastro sia dentro che fuori…». Eros le continua a dare man forte contro gli haters. Con ironia: «Ammazza quanto sei brutta», le ha scritto a commento di una foto. «Tutta il papà», ha ribattuto lei. E i followers i visibilio.

La giovane Ramazzotti ha anche messo su una rubrica su Instagram in cui dà consigli di cuore sempre improntati sull’autenticità. Anche questa seguitissima. Perché Aurora ha sofferto, è saggia, e sa dare il consiglio giusto. Come quello che a nove anni diede a sua madre, nel periodo buio di Michelle Hunziker, preda di una setta che le aveva rovinato la vita spillandole dei soldi, impaurendola, isolandola dagli affetti. Lo ha raccontato la stessa Michelle: «Un giorno Aurora, aveva nove anni, mi disse: “Mamma, io voglio ritrovare la mia mamma bionda e sorridente”. Siamo in simbiosi, Aurora e io; quindi il giorno che mi ha detto così mi ha davvero mandato un segnale di una potenza incredibile». Da lì per Michelle è come un risveglio, trova la forza di liberarsi dalla grinfie della setta che l’aveva soggiogata per cinque anni, anni durissimi anche per Aurora bambina. Eccolo il talento di Aurora: di lei c’è da fidarsi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares