X
<
>

Piero Amara

Tempo di lettura < 1 minuto

Il Fatto Quotidiano stamattina ha pubblicato i verbali del caso Amara ricevuti anonimamente nell’ottobre 2019.

“Da mesi – scrive il Fatto – si parla di una presunta associazione rivelata dall’ex legale esterno Eni: tra calunnie e mezze verità, qui tutti i nomi. Pubblichiamo a partire da oggi alcuni stralci – selezionati per rilevanza dei ruoli pubblici – degli interrogatori resi davanti ai pm della Procura di Milano, Laura Pedio e Paolo Storari, da Piero Amara, ex legale esterno dell’Eni, già condannato per corruzione e ora indagato a Perugia per violazione della legge Anselmi sulle associazioni segrete”.

Tra i presunti adepti della presunta loggia Ungheria ci sono Silvio Berlusconi, Denis Verdini, Luca Lotti, Luca Palamara, Carlo De Benedetti, l’ex vicepresidente del Csm Giovanni Legnini e il segretario di Stato vaticano cardinale Pietro Parolin. Ma sarà vero?

Nelle carte, tra le altre cose, Amara – si legge sul Fatto Quotidiano – parla di una lista di nomi che avrebbe letto di appartenenti alla loggia: “De Benedetti è un nome che ho letto nella lista di Capurso. B.B. è una sigla che era riportata nell’elenco e che secondo Capurso era riferibile a Silvio Berlusconi”.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA