X
<
>

Elisabetta Sgarbi

Tempo di lettura < 1 minuto

Donne. Non so parlare di donne in generale.  È una mia lacuna. Sono cresciuta con dentro la figura di mia madre, donna molto moderna e capace di muoversi nel mondo con la forza della sua intelligenza che riusciva a sedurre i propri interlocutori; e con una frase della professoressa Maria Corti, la quale diceva che “l’intelligenza non ha sesso”: l’intelligenza è qualcosa di molto singolare, che si esprime nella unicità irripetibile della persona e di quello che fa. 

D’altra parte, non possiamo non sottolineare quanta fatica abbiano fatto le donne, e in parte ancora facciano, per avere l’opportunità di affermare la propria intelligenza, in ogni ambito della vita pubblica, e spesso privata. E non possiamo tacere la quantità di femminicidi che le cronache fanno fatica a coprire, perché numericamente esorbitanti.

Molto è stato fatto, e molto ancora resta da fare. Però, a questo punto della Storia, il tratto di strada che occorre percorrere, necessita di misura.

Bisogna evitare che il movimentismo ottunda l’intelligenza. Che sia un alibi per mettere da parte la crescita e la fatica personali. Che l’idea di essere donna, l’appartenenza a un genere – che è un dato di natura – distolga dalla necessità di essere persone di valore. C’è stato qualche esempio di recente.  È un tratto di strada difficile. Ma non è il più difficile. 

(*) Publisher – La nave di Teseo
Presidente dell’Ente dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA