X
<
>

Vincenzo De Luca

Tempo di lettura < 1 minuto

Non usa mezze misure, come suo consueto, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in merito alla futura distribuzione dei fondi derivanti dal Recovery Fund.

«Per dieci anni la Campania è stata penalizzata, al di là di ogni decenza istituzionale e di ogni ragionevolezza. Sarebbe uno scandalo non tollerabile, perseverare con criteri da rapina verso il Sud e la Campania perfino per l’assegnazione di risorse aggiuntive e straordinarie», ha detto.

«Rapina al Sud» e «scandalo non tollerabile» i due concetti principali espressi dal governatore campano adesso ricandidato, fortemente intenzionato ad abbracciare una battaglia anche col suo partito, il Partito democratico, ed il governo se non verranno rivisti i criteri della spesa storica.

Gli stessi che non si volevano applicare all’autonomia e gli fecero dire: «Il progetto del governo e del ministro Boccia è di partire dai livelli essenziali delle prestazioni, cioè da un punto di equità, che è quello che chiede la Regione Campania: stesse risorse per tutte le regioni e poi un fondo di perequazione per recuperare il divario tra Nord e Sud».

  •  
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares